Il 16 marzo 2022 il decreto del Ministro della Transizione Ecologica (MiTE) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale con i massimali di spesa 2022 per gli interventi di efficientamento energetico (Superbonus e altri bonus).

Nello specifico, il DM definisce i limiti di spesa per le agevolazioni edilizie, atteso già dal 14 febbraio.

Anche se in molti lo definiscono “decreto prezzari” o “decreto prezzi”, in realtà si tratta di una revisione dei prezzi, ossia di costi massimi specifici agevolabili applicabili ad alcune categorie di beni dal 14 aprile 2022.

Ecco alcuni esempi di Massimali superbonus 110 

Riqualificazione energetica 

- Interventi di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), del DM 6 agosto 2020 (c.d. “Requisiti tecnici”) - zone climatiche A, B, C: 960 €/m2

- Interventi di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), del DM 6 agosto 2020 (c.d. “Requisiti tecnici”) - zone climatiche D, E, F: 1.200 €/m2

Strutture opache orizzontali 

- isolamento coperture Esterno: 276 €/m2

- Interno: 120 €/m2

- Copertura ventilata: 300 €/m2

- Sostituzione di chiusure trasparenti, comprensive di infissi (h3)

- Zone climatiche A, B e C

- Serramento 660 €/m2

- Serramento + chiusura oscurante (persiana, tapparelle, scuro) 780 €/m2

- Zone climatiche D, E ed F

 - Serramento 780 €/m2

 - Serramento + chiusura oscurante (persiana, tapparelle, scuro) 900 €/m2

 Impianti a collettori solari 

- Scoperti 900 €/m2

- Piani vetrati 1.200 €/m2

- Sottovuoto e a concentrazione 1.500 €/m2

Per conoscere tutte le altre tipologie di intervento, è possibile fare una puntuale consultazione attraverso la Gazzetta Ufficiale.

La Legge di Bilancio 2022 prevede che si faccia riferimento ai prezzari individuati dall’articolo 119, comma 13 lettera a) del decreto Rilancio, in parallelo ai costi massimi fissati dal MITE per specifiche categorie di lavori.

Tetto massimo superbonus 110 

Il decreto del Mite sui valori massimi individua il tetto massimo agevolabile ai fini dell'asseverazione della congruità delle spese per il superbonus 110 e degli altri bonus casa.

Quindi la tabella sui massimali del superbonus 110 si applica solo ai casi di cessione del credito e dello sconto in fattura e solo per gli interventi per cui la richiesta del titolo edilizio sia presentata successivamente all'entrata in vigore del decreto.

Competenze dei tecnici abilitati all’asseverazione delle spese.

Quali sono i risvolti pratici per i tecnici abilitati all’asseverazione delle spese relative agli interventi edilizi? Gli stessi hanno seguito le regole in vigore per i 30 giorni successivi alla pubblicazione del testo definitivo in Gazzetta Ufficiale, ma a partire dal 15 aprile 2022 si sta procedendo con l'applicazione dei nuovi massimali.

False asseverazioni: pene e sanzioni

I tecnici dovranno prestare molta attenzione, dato che il cosiddetto “decreto frodi”, prevede pene e sanzioni severe in caso di false asseverazioni.

Viene prevista infatti la reclusione da due a cinque anni e una multa da 50 mila a 100 mila euro. La pena sarà aumentata se il fatto è stato commesso per procurare un ingiusto profitto per sé o per altri. Già il Decreto Rilancio aveva previsto sanzioni da 2 mila a 15 mila euro per ogni asseverazione infedele.

Sul fronte dell’assicurazione professionale, il decreto approvato dal CdM stabilisce che il professionista stipuli, per ogni intervento comportante attestazioni o

asseverazioni, una polizza di assicurazione della responsabilità civile con massimale pari agli importi dell’intervento oggetto delle attestazioni o asseverazioni.

Product added to wishlist