• -5%
Via Notarbartolo ieri e oggi

Via Notarbartolo ieri e oggi

Storia della via Notarbartolo di Palermo, scritta affrontando la ricerca sulle vicende urbanistiche ed edilizie che hanno visto protagonista la strada negli ultimi anni.

28,00 €   26,60 €

Punti Fedeltà VirTuaCard: 1 punto punti pari a 1,00 €

ISBN
9788877583932
Tipologia
Libro
Edizione
Prima Edizione settembre 2000
Pagine
196
Formato
21x28
Ristampa
Seconda, novembre 2020
DF3932
Nuovo prodotto
2014-01-01
 

Questa storia della via Notarbartolo è stata scritta affrontando la ricerca sulle vicende urbanistiche ed edilizie che hanno visto protagonista la strada negli ultimi anni, con attenzione e rigore, ma anche con l'emozione di chi, avendovi vissuto l'infanzia e l'adolescenza in un passato recentissimo, ne ha visto stravolgere in pochi anni l'immagine ed ora tenta di comprenderne le trasformazioni.

Sino alla metà avanzata degli anni '50, la via Notarbartolo di Palermo era una elegante strada-giardino su cui si affacciavano i villini di note famiglie borghesi: da villa Varvaro, all’ancora oggi esistente villa Pottino, a villa Cupane, poi squarciata da una strada (la futura via Leonardo da Vinci), che correva perdendosi tra campagne di fichidindia, muri a secco e canneti. Solo pochi anni dopo, quasi tutti i villini di via Notarbartolo uno dopo l'altro scomparivano, lasciando spazio ai nuovi edifici e al proliferare delle attività commerciali della nuova realtà economica e degli uffici, mentre il traffico automobilistico crescente cominciava ad imporre la presenza di sempre più numerosi semafori. Oggi la strada è un'arteria moderna, della quale è quasi impossibile ravvisare le caratteristiche originarie.

[readmore]L'analisi storico-urbanistica parte dai villini direttamente affacciati su via Notarbartolo ed arriva sino a villa Cupane, fondale del primo impianto della strada, estendendosi agli edifici dell'intero quartiere; nel quadro complessivo delle vicende urbanistiche non poteva mancare il riferimento alla via Marchese Ugo, che rappresenta il tramite storico per l'evoluzione del quartiere Notarbartolo. Le schede seguono una numerazione convenzionale che parte dal punto d'inizio originario della strada e comprendono vicende storiche ed aspetti descrittivi, con puntuale riferimento agli immobili che ne hanno preso il posto ai nostri giorni. Conclude il lavoro un'apposita sezione dedicata alla genealogia delle famiglie interessate alle proprietà.

Chirco Adriana

Adriana Chirco, architetto, è nata e vive a Palermo; ha condotto approfonditi studi sull’architettura e l’urbanistica della città e si interessa ai problemi del recupero del patrimonio artistico e culturale; collabora attivamente con associazioni culturali partecipando a convegni e curando l’organizzazione di incontri e visite nel centro storico di Palermo. Tra i suoi maggiori successi pubblicati con Dario Flaccovio, Palermo la città ritrovata nei due volumi: Itinerari entro le mura e Itinerari fuori le mura, e Guida di Palermo per itinerari storici.

Scopri di più
Di Liberto Mario

Mario Di Liberto è nato e vive a Palermo. Laureato in chimica, ha insegnato presso istituti tecnici e professionali della città. Studioso di storia, si dedica alla ricerca d’archivio e segue le attività delle principali associazioni culturali della città. è un appassionato cultore della toponomastica cittadina e fa parte della Commissione toponomastica del Comune di Palermo. è socio dell’unuci e della Società Siciliana per la Storia Patria. Ha pubblicato il Nuovissimo stradario storico della città di Palermo (1993, 1995) e, con Adriana Chirco: Via Libertà ieri e oggi (1998, 2005), Via Notarbartolo ieri e oggi (2000) e Via Ruggero Settimo ieri e oggi (2002), Via Roma ieri e oggi (2008),

Scopri di più
Product added to wishlist