• -5%
Geologia del Quaternario

Geologia del Quaternario

L'evoluzione geologica degli ambienti superficiali

58,00 €   55,10 €

Libro cartaceo

55,10 €

Punti Fedeltà VirTuaCard: 2 punto punti pari a 2,00 €

ISBN
9788857901107
Tipologia
Libro
Anno di pubblicazione
2012
Edizione
Prima Edizione febbraio 2012
Pagine
408
Formato
17x24
0110
Nuovo prodotto
2012-02-06
 

Nel testo Geologia del Quaternario si espongono in primo luogo i concetti basilari per la ricostruzione dell’evoluzione dei principali ambienti superficiali.
Particolare importanza viene riservata all’illustrazione dei processi di “rimodellamento”, inteso come sovrapposizione e obliterazione o ritocco delle superfici di erosione o di accumulo, fenomeno che rende non immediata l’interpretazione della maggior parte delle forme che costituiscono il paesaggio.

Panoramica completa della Geologia del Quaternario

[readmore]Viene quindi esaminato il ruolo dell’attività geodinamica che si esplica durante l’evoluzione geologica superficiale, iniziando con l’evoluzione dei corsi d’acqua, poi dei ghiacciai, infine dei sistemi carsici, dalla loro impostazione fino alla totale demolizione dell’ammasso roccioso in cui si sono sviluppati.

Nel libro Geologia del Quaternario, grande attenzione viene riservata ai fenomeni erosivi e sedimentari legati al ruscellamento diffuso, responsabile dei processi di rimodellamento e ai prodotti colluviali che da questi prendono origine dando luogo al tipo di copertura più diffuso nelle catene montuose in contesti geoclimatici come quello alpino e appenninico.

Si approfondiscono poi alcuni aspetti relativi ai fenomeni gravitativi, riportando alcune riflessioni sulla valutazione del rischio di frana, e ai terrazzi marini, mettendo in evidenza il grande numero di manifestazioni di questo genere che può essere messo in luce sulla base di forme non direttamente interpretabili.

In Geologia del Quaternario vengono successivamente analizzati i limiti di applicabilità e di affidabilità dei principali metodi di datazione delle formazioni superficiali, per poi dedicare un’importante sezione del testo alla “tettonica di superficie”, espressione caratteristica della neotettonica. Al rilevamento geologico delle formazioni superficiali viene dedicato l’ultimo capitolo, in cui vengono descritti il metodo e le finalità dell’allostratigrafia.

Il volume, destinato a studenti e professionisti, è arricchito di numerosi approfondimenti, esempi e ipotesi di lavoro.

Carraro Francesco
Geologo. Per vent’anni ordinario di Geologia del Quaternario è stato Presidente dell’Association of the European Geological Societies e dell’AIQUA (Associazione Italiana per lo Studio del Quaternario), nonché uno dei coordinatori della realizzazione della Carta Neotettonica d’Italia. È autore di numerosi articoli scientifici riguardanti la Geologia del Quaternario, pubblicati su riviste nazionali e internazionali.
Scopri di più
altri libri per te
Potrebbe interessarti anche
Product added to wishlist