• -5%
Bagli e ville di Palermo e dintorni

Bagli e ville di Palermo e dintorni

Conca d’oro e Piana dei Colli

28,00 €   26,60 €

Punti Fedeltà VirTuaCard: 1 punto punti pari a 1,00 €

ISBN
9788877586438
Tipologia
Libro
Anno di pubblicazione
2005
Edizione
Prima Edizione novembre 2005
Pagine
296
Formato
21x28
Ristampa
Prima, febbraio 2017
6435
Nuovo prodotto
2014-01-01
 

Una visita guidata alla scoperta del magnifico patrimonio artistico e architettonico di Palermo, articolata in due percorsi, uno dedicato alla Conca d’oro e un altro alla Piana dei Colli, dove sorgono splendide dimore aristocratiche di campagna, bellissimi bagli e affascinanti "casene", oltre ad alcuni spettacolari giardini "di delizie". Attraverso i due percorsi, le 115 schede dedicate alle case di campagna della nobiltà e le quasi trecento citazioni di monumenti minori, questo volume avvicina il lettore alla conoscenza o alla riscoperta di queste inestimabili testimonianze del passato, alcune perfettamente conservate e altre, purtroppo, degradate. L’autrice, studiosa ed esperta di beni culturali, intende anche sensibilizzare i palermitani alla tutela dei beni artistici della città, un patrimonio troppo importante e prezioso per lasciare che il tempo e l'incuria lo distruggano per sempre.

L’ondata edilizia dei nostri giorni, mentre trasforma rapidamente l’originaria connotazione del paesaggio, va pure cancellando numerose testimonianze della cultura e della società dei secoli passati, che trovano splendida espressione nelle ville.

Già nel 1967 l’Assemblea regionale siciliana aveva votato la legge istitutiva dell’Ente Ville palermitane e qualche anno dopo, in quella fase emozionale che seguì alla scoperta (o riscoperta) di un ingente patrimonio architettonico pressoché ignorato, si pubblicavano i primi libri sull’argomento, quelli di V. Ziino, R. La Duca, M. De Simone e G. Lanza Tomasi, che – cadenzati nel tempo – testimoniano le tappe di un degrado irreversibile. L’attività dell’Ente Ville durò per qualche anno, segnata da problemi e incomprensioni con la classe politica, né – dopo il suo scioglimento – si parlò più di salvaguardia delle ville palermitane.

Oggi, in molti casi, la situazione è peggiorata: alcune dimore sono a rischio per l’avanzata di prepotenti lottizzazioni, altre agonizzano nell’incuria e nell’abbandono. Morente, per fare un esempio, è villa Maletto (Bonocore Amari) nella Piana dei Colli, mentre il famoso Ninfeo di Venere di villa Trabia, nella Conca d’oro, cade a pezzi. Solo poche dimore si sono salvate dal degrado per il lodevole impegno di privati cittadini.

Questo libro si propone di sensibilizzare i lettori alla conservazione e alla tutela dei beni architettonici attraverso un repertorio aggiornato di 115 schede, tra bagli e ville, e quasi trecento citazioni di monumenti minori, per una migliore conoscenza degli edifici storici della Conca d’oro e della Piana dei Colli. Il volume intende altresì lanciare un appello alle istituzioni affinché, così come è stato fatto per i palazzi cittadini – nella maggior parte dei casi salvati in virtù dell’intervento pubblico – anche il patrimonio delle ville possa essere oggetto di speciali leggi di sostegno e stanziamento di fondi per salvare almeno il salvabile.

Sommariva Giulia

Giulia Sommariva, autrice di Palazzi nobiliari di Palermo pubblicato nel 2004, è giornalista pubblicista. Ha al suo attivo un ricco repertorio di articoli e pubblicazioni dedicate alla storiografia e al patrimonio architettonico del territorio palermitano.

Scopri di più
Product added to wishlist