product

Disponibile solo in questo sito

PSC e PSS

Guida pratica alla redazione

Autori: Massimo Brambilla - Benvenuto Maninetti

18,60 €

-70% 62,00 €
Libro + CD

Nessun punto fedeltà per questo prodotto.


Prezzo scontato: 18,60 €

Prezzo di copertina: 62,00 €

Sconto: -70%

Anno di pubblicazione: 2011

Disponibile

DETTAGLI

  • 752 pagine
  • Formato: 21x29,7
  • Prima Edizione giugno 2011
  • ISBN 9788857900865

 

AUTORI

 

DESCRIZIONE

Il presente manuale è un aiuto a tutti i professionisti che finora non hanno trovato uno strumento facile, veloce, essenziale nei contenuti per la redazione PSC e PSS. La disamina della normativa di settore rappresenta un passaggio obbligato per meglio comprendere i contenuti di un piano e le esigenze di chi quel piano lo deve attuare in tutta sicurezza

Le schede costituiscono il “cuore” del piano vero e proprio: guidano, come già accennato in precedenza il compilatore nella chiara, completa ed esaustiva redazione del PSC o del PSS. Nelle schede ogni casistica è analizzata in dettaglio, dall'organizzazione dei ponteggi alla preparazione di fondazioni, dalle demolizioni agli isolamenti termo-acustici, dalle aree di stoccaggio ai serramenti.

Leggi tutto...

Le schede presenti nel manuale non solo permettono di produrre i documenti che la normativa richiede, ma consentono anche di pianificare e gestire in modo efficace e immeditato la sicurezza in cantiere.

Redazione PSC e PSS: guida pratica

Infatti la struttura a check list dei vari documenti proposti definisce degli spunti di analisi che, attraverso una compilazione di facile intuizione, permette la massima personalizzazione e contestualizzazione dei documenti.

 Inoltre, risulta quanto mai doveroso sottolineare che la redazione PSC e PSS completa avviene con l’utilizzo di software di uso comune (editor di file in formato .doc ed .xls e software elaboranti file in formato .dwg) e che gli stessi presentano qualità intrinseche di personalizzazione e di gestione dei documenti che è ben maggiore anche dei più blasonati programmi utilizzati per la redazione automatizzata dei piani di sicurezza.

L’attività professionale svolta nei cantieri edili nell’espletamento delle mansioni di coordinatori della sicurezza, di direttori dei lavori e di consulenti di impresa, accompagnata a esperienze qualificanti maturate nel corso del tempo, ha permesso agli autori di testare e valutare un numero consistente di documenti redatti dai datori di lavoro e/o dai coordinatori necessari alla pianificazione della sicurezza nel cantiere (PSC, POS, PiMUS, ecc.). Una costante che accomuna i predetti piani, pertinente all’argomento trattato da questo manuale, riguarda le loro modalità di composizione: in particolare è stato rilevato che essi sono redatti, nella maggior parte dei casi, con software dedicati, ma che sempre più professionisti tendono ad abbandonare i software o, in taluni casi, a integrare le elaborazioni informatiche con esecuzioni personali.

L’utilizzo dei software specifici, seppur ricchi di funzionalità e di elevate potenzialità, tenda a non “aiutare” il redattore nell’elaborazione e costruzione di un piano dal contenuto realmente operativo ed esecutivo.

Questo il contenuto del CD in allegato:

Schede prestrutturate per la complilazione del PSC e del PSS - Allegati al PSC e PSS e documenti a disposizione del coordinatore per la gestione della sicurezza - Schede per la redazione del Fascicolo dell’Opera (FO) e del DUVRI - Database con procedure e misure di sicurezza - Normativa di riferimento, documentazione, propedeutica e guide multilingue - Immagini di sicurezza (più di 2.600 immagini in formato .jpg, .dxf e .dwg) - Esempi piani

Sicurezza Cantieri Edili

La presunta velocità di redazione PSC e PSS e di aggiornamento dei piani prodotti tramite software, ampliamente pubblicizzata, spesso riduce i piani a documenti di difficile lettura e comprensione (l’editing automatizzato di informazioni complesse, di cui una parte fondamentale proveniente da input esterni, tende inevitabilmente, a nostro avviso, all’ottenimento di un prodotto finale normalmente poco efficace). Determinante, per una gestione appropriata della sicurezza, è l’agevole e chiara comprensione dei piani, sia da parte dei responsabili della sicurezza delle imprese coinvolte sia da parte dei tecnici che sono preposti a garantire la loro applicazione. Per ultimo, ma non per importanza, garantire un’agevole lettura dei piani può confortare i funzionari addetti al controllo in merito alla professionalità con cui i medesimi sono stati redatti.

La conoscenza diretta della gestione della sicurezza nei cantieri edili, maturata giorno per giorno nell’ambito dei rispettivi studi tecnici e sul campo, ha consentito di approfondire le varie problematiche originate dalla dicotomia fra l’esigenza di gestire la sicurezza in cantiere in modo efficace e la necessità di organizzare i lavori limitando le tensioni che si possono generare fra gli attori coinvolti. Questa conoscenza diretta è diventata la matrice della presente pubblicazione.

Requisiti di sistema: il software è compatibile con i  sistemi operativi windows Xp, Vista e 7


Voti e valutazione clienti