Menu
product

La direzione dei lavori negli appalti privati edili - II edizione

dal contratto all'agibilità

Modulistica scaricabile dal nostro sito

Autore: Salvatore Lombardo

Libro
Cartaceo

Punti Fedeltà VirTuaCard: 3 punti pari a 3€.


60,80 €

Prezzo di copertina: 64,00 €

Sconto: -5%

Acquista telefonicamente

DESCRIZIONE

Il ruolo del Direttore dei lavori nell’esecuzione dell’appalto privato, rispetto a quello pubblico, è spesso sottovalutato e i suoi compiti e responsabilità spesso poco noti.

I lavori privati possono riguardare la realizzazione di un nuovo edificio, gli interventi edilizi, il rifacimento del prospetto o l’impermeabilizzazione del lastrico solare di un edificio condominiale, la ristrutturazione di un appartamento, oltre alle varianti in corso d'opera ed eventualmente la sospensione dei lavori.

Questa figura è nominata dal committente e deve farne gli interessi sorvegliando e impartendo le necessarie istruzioni ai fini della corretta direzione lavori e relativa esecuzione secondo il contratto d'appalto e le cosiddette regole dell’arte; in qualità di rappresentante tecnico il suo operato è vincolante per il committente. Al di fuori dell’ambito tecnico, il direttore non ha potere decisionale; un esempio concreto è quello delle varianti in corso d’opera (artt. 1659-1661 c.c.): qualunque sia la loro natura, l’assenso del direttore dei lavori non equivale ad autorizzazione del committente e l’esecuzione dei lavori potrà dare adito a contenzioso al momento del pagamento del corrispettivo all’appaltatore poiché priva delle autorizzazioni scritte del committente come espressamente previsto dal codice civile, salvo altri accordi stabiliti dal contratto d’appalto circa l’autorizzazione del direttore dei lavori in tali circostanze.

Al D.L. compete l’alta vigilanza sulla regolare realizzazione dell’opera e sull’impiego dei materiali adatti, in quanto il medesimo assume un’obbligazione di mezzi e non di risultato riferita alla prestazione di un’attività intellettuale, sicché i difetti dell’opera possono essergli addebitati solo qualora derivino da inosservanza dei suoi doveri di sorveglianza. Nella fase esecutiva certe comunicazioni dell’appaltatore devono essere rivolte direttamente al committente e non al D.L., come la denuncia di difetti dei materiali forniti dallo stesso committente.

La responsabilità del direttore dei lavori nell'edilizia privata

Le responsabilità del D.L. nell’esecuzione di opere strutturali, nei controlli d’accettazione delle miscele omogenee di calcestruzzo e delle partite di acciaio per c.a. sono quelle stabilite dalle Norme tecniche delle costruzioni. Non sono rari i casi di D.L. costretti a risarcire i danni al committente per avere consentito la posa in opera di miscele omogenee di calcestruzzo non conformi al contratto d’appalto o per non avere eseguito tempestivamente i controlli d’accettazione prima di proseguire con la costruzione. Nella fase di verifica finale il D.L. è collaudatore del proprio operato, alla stessa maniera del certificato di regolare esecuzione per le opere pubbliche.

Il direttore dei lavori nelle opere eseguite con Permesso di costruire o SCIA previste dal D.P.R. n. 380/2001 si assume rilevanti responsabilità sul piano penale e amministrativo asseverandone la correttezza esecutiva nel rispetto delle norme urbanistiche edilizie. Le difformità possono essere sempre rilevate in caso di lesioni di diritti di terzi.

Questo libro è un manuale sistematico che illustra l’operato sequenziale per il direttore dei lavori nell’esecuzione del contratto d'appalto, con l’obiettivo di eliminare l’insorgere del contenzioso.

Il volume fa parte della Collana Lavori Privati


DETTAGLI

  • 536 pagine
  • Formato: 17 x 24
  • Seconda edizione: gennaio 2021
  • ISBN 9788857906188

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua
 
DESIGN BY ALGORITMA